domenica, 25 settembre 2011

250 quesiti di giardinaggio risolti

 

La prima edizione di questo libro è datata 1940, bisogna rendere merito all’appassionato editore che ha deciso di ristampare questa raccolta di quesiti ai quali rispondono due importanti personaggi del giardinaggio italiano come Eva Mameli e Mario Calvino, genitori di Italo Calvino. Il volume è composto da una serie di domande su vari problemi di giardinaggio a cui rispondono direttamente i due autori in modo conciso ed esauriente. Eva Mameli fu fra le prime ragazze della sua generazione a frequentare in Italia un Liceo. Si iscrisse quindi all’Università di Cagliari e in seguito frequentò quella di Pavia, fu la prima donna italiana a laurearsi, nel 1907, in Scienze Naturali. Mario Calvino fu un’agronomo italiano che lavorò a Cuba dove diresse  una Stazione sperimentale per la produzione di canna da zucchero. Nel 1920 i due si incontrarono durante un breve soggiorno di Mario Calvino in Italia e dopo il loro matrimonio andarono a stabilirsi a Cuba dove nacque il loro primogenito Italo. Nel 1925, rientrati in Italia, Mario fu nominato direttore della Stazione Sperimentale di Sanremo ed Eva mantenne nel frattempo la cattedra di botanica all’Università di Cagliari. Insieme furono gli animatori di una rivista di floricoltura “Il Giardino Fiorito”, dalla corrispondenza con i lettori vennero selezionati degli articoli che furonol’origine di questo libro. Lo ritengo interessante per il modo semplice con cui si affrontano le varie tematiche, adatto anche ai giardinieri alle prime armi, oltre a ciò  può essere considerato un testo di valore storico.

domenica, 18 settembre 2011

Appuntamento mensile con i soci del circolo Amici in giardino: ottobre 2011

MERCOLEDI’ 12 ottobre ORE 17:30
a Palmanova (UD) presso INFO-POINT
(dietro al duomo)
ex sala parrocchiale in via Scamozzi 5

Cari amici giardinieri,
come vi avevo preannunciato, nel mese di ottobre si terrà la conferenza del bravissimo Matteo sulle peonie.

Per problemi di lavoro però, ha progetti di giardini in giro per l’Europa, non potrà tenerci la conferenza come di consueto il terzo mercoledì del mese, bensì il secondo, quindi IL NOSTRO INCONTRO mensile è anticipato al 12 OTTOBRE anziché il 20 OTTOBRE.

Vi prego di annotarlo già in agenda per non dimenticarvene.

martedì, 6 settembre 2011

Il giardino in movimento

il giardino in movimentoL’autore di questo volume è Gilles Clement, docente presso l’Ecole Nationale Superieure du Paysage a Versailles, racconta come il giardino sia in continua evoluzione e quindi in movimento. Fin quì nessuna novità ma quando è la natura che forma il giardino, in ambienti e su terreni abbandonati dall’uomo dopo averli sfruttati, allora questo evento è degno di molta attenzione, in questo modo si ha la possibilità di vedere l’azione colonizzatrice di quelle piante, che per loro caratteristica, si installano in determinati momenti e determinate situazioni. Lo studio di queste evoluzioni permette al giardiniere di sviluppare una nuova forma di giardinaggio che si basa sull’assecondare il lavoro della natura. Un’altro volumetto, che ho letto e che voglio far conoscere di questo autore è Il giardiniere planetario che sviluppa ulteriormente l’idea del “giardino globale“.

martedì, 6 settembre 2011

Elogio delle erbacce

Elogio delle erbacceQuesto libro l’ho avuto in dono dalla nostra Annamaria, conosciuta per la sua grande sapienza ornitologica, l’autore è Richard Mabey. La sua lettura mi ha fatto compagnia durante i pomeriggi più torridi di questa estate. “Elogio delle erbacce” penso che dovrebbe essere letto da tutti quelli che parlano di ambiente, che sono appassionati di giardinaggio, che presumono di possedere anche un pallido pollice verde. E’ come aprire gli occhi sul mondo che ci circonda, è l’inizio per cercar di capire qualcosa di tutte quelle piante che vivono indifferenti alle attività dell’uomo anzi spesso si avvalgono di queste attività per diffondersi e perciò sono malviste e combattute. Malgrado tutto riescono a sanare ampie ferite che l’uomo infligge alla terra. – Tutt’a un tratto divenne chiaro come mai nel nord America questa specie sia conosciuta come fireweed (erbaccia del fuoco). Basta disboscare un’area e dare fuoco ai cespugli, ed ecco che l’estate sucessiva fioriscono tappeti di garofanino maggiore– questo uno stralcio tratto dal libro. Nel testo si fa la conoscenza di piante come la Panace di Mantegazzi, originale dell’area russa in fase di evoluzione e pericolosa anche per l’uomo.

lunedì, 5 settembre 2011

Festival vegetariano 2011 di Gorizia: resoconto partecipazione

Domenica 4 settembre abbiamo partecipato con uno stand del nostro circolo al Festival vegetariano di Gorizia.

La giornata è stata bellissima e nonostante il caldo quasi torrido,penso sia stata la giornata di settembre più calda degli ultimi vent’anni, sin dalle prime ore del mattino tantissime persone si sono riversate tra gli stand…alla fine le statistiche davano più di 10.000 persone e la notizia è volata anche sui TG nazionali.
festival vegetariano 2011 - Gorizia

Cliccare sull’immagine per ingrandirla

Leggi il resto di questo articolo…

venerdì, 2 settembre 2011

Festival vegetariano 2011 Gorizia

Domenica 4 settembre appuntamento a Gorizia per la 2a edizione del Festival Vegetariano

Il nostro circolo “Amici in Giardino” sarà’ presente con uno stand.

2° Festival Vegetariano | Gorizia | 4 settembre 2011

Sull’onda del successo della 1° edizione tenutasi a Gorizia il 19 settembre 2010, il Festival Vegetariano, promosso da Biolab, apre le porte alla seconda manifestazione interamente dedicata alla gastronomia, alla cultura e alla filosofia vegetariana, per un’autentica festa all’insegna del vegetarismo!

Fra le più importanti manifestazioni a livello nazionale a porre attenzione sull’intero mondo che gravita attorno alla scelta vegetariana, il Festival Vegetariano vuol essere uno spazio, un momento di confronto e dibattito attorno ai temi fondamentali della scelta bio-vegetariana: etica, ambiente, salute.

La manifestazione, che anche quest’anno avrà luogo presso la Zona Artigianale di Gorizia, offre un programma ricco di approfondimenti e, grazie alla presenza di numerosi espositori nazionali e della vicina Slovenia, diventa dimensione ideale in cui scoprire alcuni segreti per cucinare ottimo cibo e per degustare le eccellenze della cucina vegetariana, per chi ha già sposato questo stile di vita e per chi desidera conoscerlo meglio.

Durante la giornata, ci sarà l’opportunità di approfondire lo stile di vita “veg”, attraverso gli incontri con esperti, medici, scrittori e sostenitori della cultura vegetariana e di gustare, grazie ai vari stand gastronomici, un menù interamente vegetariano/vegano.

Fra le novità della seconda edizione, abbiamo il piacere di presentarvi la VEG-BAG, selezione di prodotti Veg consigliata dal Festival. Una pratica borsa in cotone 100% bio, graficamente coordinata per l’edizione 2011, con prodotti delle migliori aziende Italiane selezionati da Biolab.

Altre info

Festival Vegetariano 2011 – Gorizia


Attenzione

Nuova sede per le riunioni

ORATORIO SAN FANCESCO, Contrada Garibaldi, 7

dove siamo