venerdì, 28 febbraio 2014

Resoconto Incontro 19 febbraio 2014

Mercoledì 19 febbraio 2014

Cari tutti,
la riunione di ieri è stata rattristata dalla notizia della scomparsa del prof. Viatori, che aveva tante volte aperto il giardino per tutti noi. La serata è stata dedicata a lui.

Valeria ha introdotto la scaletta del giorno:
– approvazione del bilancio consuntivo 2013 e preventivo 2014;
– rapporto delle attività svolte nel 2013 e di quelle previste per il 2014;
– approvazione per alzata di mano del direttivo.

A questo punto Gianfranco ha mostrato il lungo e colorato video (in alcuni casi anche dotato di musica) che ha preparato con grande impegno per mostrarci i bilanci ma, soprattutto, le attività svolte nel 2013.

Innanzi tutto il bilancio del 2013 è in attivo! E anche per il 2014 ci si aspetta lo stesso. I due bilanci sono stati quindi approvati all’unanimità.

Abbiamo poi visto a quali fiere ha partecipato l’associazione nel 2013 con il suo stand, quali conferenze hanno svolto i soci, quali collaborazioni sono state instaurate con altre associazioni e Comuni, com’è andata la visita ai giardini del Lazio in aprile, come è andata la manifestazione Giardini Aperti con i suoi eventi collaterali (e qui Gianfranco ci ha stupiti con un video che era andato in onda su Rai3 che è riuscito a scovare, in cui diversi soci erano stati intervistati!), inoltre la visita ai giardini della Slovenia in estate, le conferenze mensili che sono state tenute, le escursioni e gite come quelle organizzate dal socio Loris, le visite ai giardini dei soci, i corsi e in particolare il Campus dei Maestri di Giardino a Gorizia in autunno. Infine il gruppo Yahoo e il sito Internet.

Sergio ha approfittato delle immagini del suo giardino-frutteto che passavano sullo schermo per mostrare l’effetto nefasto che hanno avuto sulle sue api i prodotti anti-parassitari utilizzati probabilmente da qualche vicino di casa.

Per il 2014 le attività previste per ora, sempre incluse nel video di Gianfranco, sono il viaggio in Sicilia (referente: Luisa; scadenza iscrizioni: 28 febbraio), il libro con i nostri curriculum verdi (se ne occupa Caterina, che ha raccolto al momento 47 storie), il miglioramento del sito Internet e magari la ripresa di “Giardini d’Autore”, il racconto delle esperienze vissute da ogni giardiniere, esperienza che era partita bene ma poi si è inceppata.
Inoltre ci sarà sempre Giardini Aperti (ieri era l’ultimo giorno utile per consegnare la scheda di adesione), che quest’anno non avrà più la sponsorizzazione dell’Ente Turismo FVG. Abbiamo in compenso trovato un generoso sponsor nel vivaio Susigarden, che stamperà i nostri depliant. Grazie Gianni & Susi!
Delle conferenze ci parlerà Marina a tempo debito: ieri non ha potuto esser presente per la sua vicinanza al prof. Viatori.

Il direttivo è stato poi riconfermato all’unanimità per l’anno corrente: Valery presidente, Marina vice-presidente, Bruna tesoriera, Osvaldo addetto al sito Internet. Loredana continuerà inoltre a essere il braccio destro di Valery, Luisa factotum, AnnaLetizia addetta alla biblioteca, io scriverò i resoconti mensili. Anna Maria lascia il direttivo, ed è stata ringraziata per il lavoro svolto con un mazzo di fiori preparato da Pierina e una pianta per il suo giardino (Buddleia alternifolia).

A proposito della biblioteca, AnnaLetizia ci ha fatto sapere che ci sono nuovi libri grazie a due soci che li hanno messi a disposizione: Daniele Marinotto (vari argomenti) e Pierina (composizione floreale).
Romeo e Sergio hanno ricordato che la prossima settimana ci sarebbe la Luna buona per andare a Barbana a fare la manutenzione delle rose del giardino del santuario. Da decidere la data precisa. Lo stage di potatura pratica a Piano d’Arta si terrà invece probabilmente a fine marzo.

La serata si è conclusa con una bicchierata in onore del prof. Viatori.
Grazie ancora a Gianfranco per averci rallegrati con il suo splendido video.

Elisa

venerdì, 28 febbraio 2014

Corso di potatura delle rose

Cari giardinieri,

dopo l’interessante teoria dalla nostra socia Elisabetta a Clauiano, la parte pratica del corso di potatura delle rose è stata veramente molto utile.

Romeo è stato bravissimo…ha parlato praticamente ininterrottamente, tranne una breve pausa per gustare le prelibatezze portate dalle socie, dalle 10 e 30 alle 18, quando la luce ci ha gentilmente fatto capire che era il caso di tornare a casa.

Ci ha mostrato dove tagliare per pulire, per far fiorire di più,per fortificare, per abbellire, per sanare…ci ha spiegato come affilare le forbici, quali tipo di lame sono da preferire e quali marche più affidabili…ci ha fatto vedere i danni causati dai parassiti più comuni…come ripulire e mantenere pulita la base delle piante e perchè… e ci ha dato una serie di consigli utili per tutti i tipi di piante.

Chi poi lo desidera, tornerà a vedere la fioritura.

Ringrazio tutti quelli che hanno partecipato, il clima che si è creato è stato molto piacevole, amichevole e costruttivo, ottime e varie le cibarie e i discorsi, ringrazio anche tutto il circolo per le forbici da potatura super tecnologiche che ho ricevuto in regalo…ora non avrò più scuse per non potare.

Un grazie a parte,di cuore, ai “vecchi “adorabili soci che mi hanno aiutato tantissimo potando a regola d’arte le mie rose, diretta testimonianza che i corsi di potatura delle rose organizzati dal Circolo funzionano!!!

Buone potature, è il momento giusto

corso di potatura

corso di potatura

corso di potatura

venerdì, 28 febbraio 2014

Un ricordo del professor Viatori

il prosessor Lucio Viatori

il prosessor Lucio Viatori

A LUCIO

Il prof. Viatori se n’è andato, e con lui l’entusiasmo che alla fine dell’inverno cominciava a salire dentro di noi al pensiero che di lì a poco avremmo fatto visita, come ogni primavera, al suo giardino-parco in fioritura.

Sembrava un burbero Luciano, Lucio per gli amici, che però diventava ironico e sornione quando si rendeva conto di avere di fronte persone realmente appassionate al mondo delle piante, e non semplici passeggiatori della domenica. Apriva le porte del suo regno con generosità durante la bella stagione, per gruppi organizzati che si prenotavano, studenti universitari, amici o gente comune che passava di lì, tutti desiderosi di vedere la sua collina ricoperta di magnolie e il suo sottobosco di azalee e rododendri (circa 400 varietà diverse), fatti testardamente acclimatare sulle sue scarpate grazie ad anni e anni di pacciamatura di truciolo.
Leggi il resto di questo articolo…

martedì, 25 febbraio 2014

La rosa “Paola Rizzonelli”

È una nuova rosa davvero promettente perché, oltre ad avere bei fiori lilla a pompon, è tra le poche varietà in grado di crescere bene anche in posizioni poco soleggiate, mantenendosi in salute e continuando a sbocciare fino all’autunno.

Si chiama Paola Rizzonelli, come la figlia (oggi tredicenne) della vivaista bresciana Adriana Balzi, che l’ha selezionata nella sua azienda Rose Rifiorentissime.
Leggi il resto di questo articolo…

martedì, 11 febbraio 2014

Alcune idee per realizzare casette per gli insetti utili al nostro giardino

Carissimi,

Daniele Marinotto mi ha spedito questi simpatici consigli. Anche per i nostri piccolissimi amici in giardino è arrivato San Valentino!.

Bravo Daniele

Con tutta questa pioggia si può comunque lavorare per il benessere del nostro giardino costruendo casette per gli insetti utili.
Ecco alcune foto per invitare o provocare gli altri soci a non fare trattamenti, nuocciono a noi e al vostro giardino. Saluti a tutti, Daniele

Leggi il resto di questo articolo…

lunedì, 10 febbraio 2014

Il curriculum verde di Loredana

È da lì che parte tutto.

Le mie radici sono a Cassacco, ridente Comune posto sulle colline moreniche del Friuli. Trascorsi la mia infanzia in quel luogo magico, in libertà e spensieratezza come dovrebbe essere per tutti a quell’età.
Leggi il resto di questo articolo…

domenica, 9 febbraio 2014

Il curriculum verde delle sorelle Salon

A Piano Arta esiste un giardino a forma di anfiteatro quasi abbracciato all’Albergo Salon, che si può scoprire all’improvviso oltre le ampie vetrate della grande Sala da pranzo. Un terreno riparato, saliente, con percorsi ed altane su pietre, cinto da un muro semicircolare di sassi e proteso verso il cielo in cui si innalza il Campanile della Chiesa di Santo Stefano.
Leggi il resto di questo articolo…

sabato, 8 febbraio 2014

Il curriculum verde di Loreta

Il giardino di Piano

Del giardino di Piano non penso mai “è il mio giardino”.
Lo custodisco e lo curo da quasi mezzo secolo; l’ho conservato nonostante le difficoltà ma è sempre il giardino di nonna Angelina, di zia Gemma, di zia Pina, della signora Luigia….
Leggi il resto di questo articolo…

sabato, 1 febbraio 2014

Il curriculum verde di Roberta

Il giardino, nasce nel 1982, esattamente 32 anni fa.

In quell’anno venni ad abitare vicino a Tricesimo, in cima ad una collina circondata da vigneti che un tempo lontano erano stati l’orgoglio del nonno paterno. All’epoca poco più che trentenne, portavo nel cuore il giardino della mia infanzia, uno stupendo giardino all’italiana a Gemona, città in cui vivevo e che il terremoto del 1976 si portò via per sempre insieme ai destini, alle vite ed alle case di tante persone ed amici.
Leggi il resto di questo articolo…


Attenzione

Nuova sede per le riunioni

ORATORIO SAN FANCESCO, Contrada Garibaldi, 7

dove siamo