sabato, 24 gennaio 2015

Resoconto Incontro 21 gennaio 2015

Mercoledì 21 gennaio 2015

Cari tutti,
alla riunione di GENNAIO abbiamo avuto la gradita presenza di Carlo Contesso. Prima della sua conferenza, Valeria ha presentato Luisa come candidata alla presidenza al posto suo (GRANDE LUISA!), e Anna Letizia ha mostrato con Daniele come ha iniziato a catalogare i libri della biblioteca per aiutarci nella ricerca di quello che vogliamo leggere. Se avete dei dubbi in proposito, contattatela pure.

Carlo Contesso è già stato presentato da Marina in precedenti email: è noto per aver studiato Garden Design in Inghilterra e Natural Resources negli USA, oltre che per la rubrica che tiene mensilmente su Gardenia. Progetta giardini sia in Italia che all’estero. Ci ha parlato della sua tesi in Garden Design, che riguardava la villa e il giardino Garzoni a Collodi, in provincia di Pistoia.
La vecchia strada romana Clodia o Cassia fa ancora oggi da spartiacque tra la villa (detta ‘delle 100 finestre’) e il giardino: la conformazione del sito – praticamente una collina su cui si inerpicano villa e borgo retrostante – ha condizionato fortemente la disposizione delle varie parti.
Il giardino all’italiana risale al ‘600, con una parte bassa piana (dove oggi c’è l’ingresso per i visitatori) dotata di parterre e la grossa parte in pendenza che risale la collina per mezzo di terrazzamenti, con una famosa roccaglia. Il primo parterre in basso che si vede oggi è un falso storico: è stato rifatto negli anni ’50 con forme semplificate (però sempre sullo stile di parterre en broderie alla francese) per facilitare la manutenzione. Subito dietro ci sono le peschiere, inserite nel ‘700, e il parterre di prato con lo stemma e la ‘G’ dei Garzoni. In origine tutte le siepi basse tenute in forma geometrica erano non di bosso, bensì di mirto e l’ars topiaria era adottata anche sui cipressi. Progredendo verso l’alto si vedono i viali trasversali, con spalliere di agrumi lungo il muro, la roccaglia e la cascata con veli d’acqua fiancheggiate dalle quinte di lecci e, in fondo al giardino, quella che era in origine una cappella (oggi convertita ad altri usi).
La caratteristica fondamentale del giardino è che le varie parti sono pensate per ottenere una forma di teatro: la parte bassa piana è la platea, i viali sono il proscenio, le quinte di lecci sono le quinte appunto; per un giardino toscano questa forma a teatro non è affatto usuale.
Nel ‘700 la famiglia Garzoni commissiona all’architetto Juvarra delle migliorie, e così vengono introdotte statue, balaustre e scale abbellite con ‘mosaico rustico’. Sia le balaustre che molte statue vengono periodicamente dipinte di bianco per sembrare di marmo, ma in realtà sono di terracotta. Ogni statua ha un particolare significato, in relazione alla storia della famiglia Garzoni e alla rivalità tra Firenze e Lucca. La scalinata monumentale è oggi una delle caratteristiche più note del giardino, ma esso è famoso anche per i giochi d’acqua, in particolare quelli all’interno del ‘grotto’.
Non mancano un ‘teatro di verzura’, tipico dei giardini della Lucchesia, e aggiunte più recenti, come le palme inserite nell’ ‘800 lungo i viali.
Alla fine della conferenza il nostro relatore si è soffermato sulla definizione di ‘giardino all’italiana’: in realtà con questa locuzione si indica oggi il giardino formale, con piante potate in forma e linee geometriche ben definite, che si vuole cristallizzato nel tempo, anche se i giardini formali moderni non sono naturalmente uguali a quelli rinascimentali e barocchi italiani. Oltre all’uso delle stesse rigide norme sia per l’architettura che per l’apparato vegetale e all’uso di poche piante sempreverdi (mirto, leccio, cipresso, alloro), altre caratteristiche fondamentali di questo stile sono la gerarchia degli spazi (vicino alla casa c’è la parte più elaborata del giardino, mentre allontanandosi da essa si passa alla parte più rilassata e informale) e la presenza di assi ben definiti che creano viste e cannocchiali prospettici. Questi principi possono essere applicati in piccolo anche nel giardino di casa nostra.

Elisa

sabato, 17 gennaio 2015

Appuntamento mensile del Circolo Amici in Giardino: gennaio 2015

MERCOLEDI’ 21 genaio ORE 17:30
a Palmanova (UD)

Cari amici giardinieri,

la conferenza di questo mese avrà come tema il Giardino Barocco di villa Garzoni con una veloce spiegazione del suo evolversi negli anni, dalla creazione a oggi, e una spiegazione delle sue varie parti; infatti essendo in forma di teatro (con platea, buca dell’orchestra, proscenio, ecc…) il giardino racconta una storia, attraverso simboli e iconografia, che lo rende interessante, divertente e unico nel suo genere.

relatore sarà il dottor Carlo Contesso

———————————————————————————————–
biografia del relatore

Si è laureato in Garden Design alla University of Greenwich (UK, 2000) ed ha conseguito il master in Natural Resources al Virginia Polytechnic Institute and State University (USA, 2009).
Libero professionista, ha progettato e seguito la realizzazione di giardini privati in Inghilterra, Italia e negli Stati Uniti d’America, cercando di creare spazi funzionali ed esteticamente piacevoli facendo particolare attenzione alla concettualizzazione e sostenibilità del progetto.
È stato Istruttore per il laboratorio di Scienze Ambientali alla George Mason University (2010/2012), Curatore della Materia per il corso di Restauro dei Giardini Storici del Professor L. Zangheri (2006/2007) all’Università degli Studi di Firenze, Facoltà di Architettura, dove ha anche tenuto un seminario sulle istallazioni temporanee al corso di Design Industriale (2005).
Ha realizzato giardini espositivi in vari paesi, tra cui: Chiaro & Scuro 7 al Festival dei Giardini e del Paesaggio, Auditorium Parco della Musica a Roma (2014); la Logique du Turnesol al Festival International de Chaumont-sur-Loire in Francia (2004); e Shoreline al Kent County Show in Inghilterra (2002).
Oltre all’attività di progettista, pubblica regolarmente una rubrica di planting design su “Gardenia” dal 2006, una sul giardino in generale e tematiche a lui collegate (dietro il giardino) sul “Corriere della Sera” dal 2009, e nel 2010 ha curato concetto, contenuti, illustrazioni e layout del Gardening Passion Journal della Moleskine.

mercoledì, 14 gennaio 2015

Giardini aperti FVG 2015

ITA | ENG | GER

domenica 17 maggio 2015

ATTENZIONE LA MANIFESTAZIONE SI SVOLGERÀ REGOLARMENTE ANCHE IN CASO DI MALTEMPO

GIARDINI APERTI IN FRIULI VENEZIA GIULIA 2015

CONDIVIDI IL TUO GIARDINO, REGALERAI FELICITÀ

Disponibile il depliant della manifestazione con l’elenco dei giardini
click qui per scaricare il depliant

marchio giardini aperti

L’idea di fare aprire gratuitamente giardini privati era nei nostri progetti da molto tempo. Volevamo portare anche nella nostra Regione ciò che vien fatto da diversi decenni in Inghilterra, Francia, Austria e più recentemente anche in Slovenia. Abbiamo la convinzione che il giardino privato sia una grande risorsa per il territorio e sia molto importante per la valorizzazione del paesaggio. Volevamo sensibilizzare i cittadini ad aprire i propri giardini, almeno una volta all’anno.

Siamo riusciti nel nostro intento e sin dal 2010, organizziamo l’evento “GIARDINI APERTI”, che è supportato dall’Agenzia Turismo del Friuli Venezia Giulia – www.turismofvg.it. Ogni anno, a metà Maggio, i cancelli di oltre 60 giardini privati, sparsi su tutto il territorio della nostra regione, si aprono gratuitamente al pubblico di appassionati di giardinaggio, di fiori e del verde.

I giardini visitabili, di varie dimensioni e tipologie, sono luoghi creati e curati dai proprietari con grande passione e dedizione. L’iniziativa ha avuto un successo immediato, con una affluenza di visitatori di notevole entità, circa 250 persone, in media, per giardino. Ciò significa che a metà Maggio, in Friuli Venezia Giulia, oltre 10.000 appassionati passeggiano felici fra piante e fiori.

Anno dopo anno questa manifestazione diventa sempre più importante e di grande attrattiva turistica. Il Circolo di giardinaggio Amici in Giardino è fiero di questo risultato e conta, negli anni futuri, di proseguire con il coinvolgimento di un numero sempre maggiore di visitatori, sia italiani che stranieri.

Il Direttivo

Contatti:

OPEN GARDEN DAY IN FRIULI VENEZIA GIULIA – SUNDAY 17th OF MAY 2015

SHARE YOUR GARDEN AND YOU WILL GIVE AND FIND HAPPINESS

Click here to download the PDF with all garden addresses available (italian only)

marchio giardini aperti

We have been looking forward to opening our garden gates for a long time. We wished to emulate a tradition other European countries such as Great Britain, France and Austria started several years ago or more recently, as Slovenia.

We believe that private gardens are a very important asset for the territory in the direction of evaluating and improving its landscape.

Our first aim was to convince people to open their private garden at least once a year.

Actually, it takes a great deal of courage and effort for a gardener to open his garden to the wider world, even for one day. But every gardener also loves visiting other people’s gardens – there is always something to learn or to be inspired by in doing so.

The garden’s size is not critical and many of them are typical back gardens.

Experience shows us that garden visitors are not attracted purely by the extent of a garden, people are looking for interesting planning and design, a good range of plants and gardens which have been tended with love and care, and quite importantly, a good cup of tea.

We succeeded in our aim and we have held the event “Giardini Aperti” since 2010, organized in association with our regional Tourist Board Agenzia Turismo del Friuli Venezia Giulia – www.turismofvg.it.

Every year, towards mid-May, more than 60 privately owned gardens, spread all over our region in the North-East of Italy, on the border with Slovenia, welcome, free of charge, whoever is interested in flowers, green areas and gardening.

The event has been successful from its very start, with more than 250 people visiting each garden, resulting in about 10,000 garden lovers treading happily among plants and flowers since it began.

Open Garden Day has been growing in importance every year and is becoming a tourist attraction of great appeal in Friuli-Venezia Giulia.

We are very proud of it and intend to continue hoping to enlarge it in the future.

We hope to see you at the next event!

Contacts:
Website: www.amicingiardino.it

Offene Gärten in Friuli-Venezia-Giulia – Sonntag den 17. Mai 2015

Teile Deinen Garten. schenke Freude.

Klicken Sie hier, um die PDF-Datei mit allen Garten-Adressen zur Verfügung downloaden (nur italienisch)

marchio giardini aperti

Die Idee, die privaten Gärten für die Offentlichkeit kostenlos zu öffnen, war schon lange unser Plan. Wir sollten auch für unsere Region, was seit Jahrzehnten in England, Frankerich, Österreich und seit kurzen auch Slowenien angeboten wird.

Wir sind überzeugt, dass der Privatgarten eine grosse ästhetische Aufwertung der Region ist. Er hat auch wichtige kulturelle und soziale Funktionen.

Wir wollen unsere Bevölkerung aufmuntem, mindestens ein Mal pro Jahr die Gärten für die Allgemeinheit zu öffnen. Wir haben unseren Plan realisieren können und organisieren seit 2010 den Anlass “Offene Gärten (Giardini aperti)” Tourist-Office unterstütz.

Jedes Jahr, Mitte Mai, werden die Tore von über 75 Privatgärten in den drei Regionen, den Freunden von Garten, Blumen und Bäumen geöffnet.

Die Gärten die man besucht variieren in Grösse und Gestaltung. Es sind Orte, die der Besitzer mit viel Liebe, Zeitaufwand und eigene Ideen gestaltet hat.

Die offenen Gärten hatten sofort einen grossen Erfolg mit vielen zufriedenen Besuchern, durchschnittlich 250 Personen pro Garten. Das heisst das Mitte Mai über 12 000 interessierte und fachkundige Besucher zwischen Pflanzen und Blumen flaniert sind.

Von Jahr zu Jahr wird diese Veranstaltung bekannter und immer mehr zu einer grossen Touristenattraktion.

Der Verein “Freunde des Gartens” ist stolz auf dieses Resultat und hofft in der Zukunft noch mehr Leute zu interessieren, seien es Italiener oder Gäste aus dem Ausland.

Wir erwarten Sie mit Familie und Freunde bei der nächsten Veranstaltung.

E-Mail-Kontakte:
Webseite: www.amicingiardino.it

mercoledì, 14 gennaio 2015

Il castello di Maredolce

Giardini e costruzioni arabo-normanne

Ho avuto la fortuna di visitare il Castello di Maredolce con la guida della professoressa Anna Capra, una signora di Palermo che fa parte di un’associazione che collabora con la Sovrintendenza ai Beni Culturali di Palermo al fine di restaurare antichi monumenti lasciati andare in rovina nel corso degli anni.
Leggi il resto di questo articolo…

venerdì, 2 gennaio 2015

Giardini Aperti 2015: scheda di adesione

Domenica 17 Maggio 2015

in caso di maltempo la manifestazione si svolgera’ regolarmente

Le adesioni si chiuderanno il 28 febbraio 2015.

Per aderire alla manifestazione puoi pre-iscriverti compilamdo la scheda di adesione online, molto presto sarà disponibile anche la scheda di adesione cartacea che protrai scaricare, stampare, compilare e inviare per confermare la tua adesione.

Scheda di adesione alla manifestazione

I campi contraddistinti da * sono obbligatori

Manifestazione

Giardini aperti

Edizione (indicare l'anno) *

Dati del giardino

Il giardino

Denominazione

Dati anagrafici

Dati del proprietario

Nome *

Cognome *

Indirizzo del giardino

Indirizzo *

numero civico

Località

Cap. *

Comune *

Provincia *

Recapiti Telefonici

Telefono *

Fax

Altri dati

Email

Sito web

Note

Visite "extra"

Si Sono disponibile ad aprire il mio giardino anche domenica 25 maggio

Si Sono disponibile ad aprire il mio giardino in altri giorni previo appuntamento telefonico

Si Il Giardino è visitabile durante l'anno
dal al

Tipo di giardino

Tipologia

Barrare le caselle della tipologia del giardino:

All'italiana
Antico
Roccioso
Roseto
Moderno
Bordure miste
Campagna
Piante acquatiche
Mediterraneo
Urbano
Acidofile
Giapponese
Giardino/Vigneto
Giardino storico

Dimensione

Selezionare la casella della dimensione del giardino:


Regolamento

  1. Il giardino visitabile è privato.
  2. L’adesione è libera e gratuita.
  3. L’ingresso ai giardini è gratuito.
  4. Il proprietario deve indossare un cartellino di riconoscimento fornito dagli organizzatori della manifestazione.
  5. Il proprietario, o chi per lui, è sempre presente per ricevere i visitatori.
  6. In caso di un afflusso eccessivo di visitatori è concesso ai proprietari di regolamentarne l’accesso.
  7. La facoltà di disdire la propria adesione è libera fino a quando non sarà pubblicato l’elenco ufficiale dei giardini visitabili, dopo la pubblicazione, sarà aperto alla data prestabilita.

Trattamento dei dati ed informazioni


Quale responsabile del trattamento delle informazioni e dei dati forniti nell’ambito della presente iniziativa,
il Circolo di Giardinaggio Amatoriale Amici in Giardino rende noto, ai sensi della Legge nr. 675/1996 e dei relativi regolamenti attuativi, che tali dati od informazioni verranno utilizzati esclusivamente ai fini dell’iniziativa
in questione e che essi verranno trattati con modalità tali da garantirne la riservatezza e la sicurezza.
Con l’invio della documentazione richiesta per la partecipazione alla gara in questione, gli aderenti esprimono di fatto il loro consenso a quanto dichiarato nel presente paragrafo in merito al trattamento di dati ed informazioni.
Titolare del trattamento dei dati/informazioni è il Circolo di Giardinaggio Amatoriale Amici in Giardino in persona del del suo presidente al quale l’interessato può esercitare in ogni momento i propri diritti, ai sensi dell’art.7 del D.Lgs. n.196/2003.

Codice Verifica:
captcha

Ricopia il codice esatto che leggi qui in alto

Per avere maggiori informazioni contatta la sede più vicina a te:
  • Circolo di Giardinaggio AMICI IN GIARDINO
    sito web: Amici in giardino
    email:
  • FIUMICELLO
    il signor Romeo Comunello
    tel. 0431 918984
    email:
  • PORDENONE
    la signora Valeria Macuz Lanini
    tel. 0434 858687
    email:
  • UDINE
    la signora Giulia Boron
    tel. 0432 672490
    email:
  • TRIESTE
    il signor Gianfranco Cintoli
    tel. 040 213865
    email:
  • GORIZIA
    la signora Marina Biasutti
    tel. 0481 22281
    email:

Per essere sempre informati sull’iniziativa consultate periodicamente il nostro sito


Attenzione

Nuova sede per le riunioni

ORATORIO SAN FANCESCO, Contrada Garibaldi, 7

dove siamo