Giardinaggio stagionale: i lavori in giardino

venerdì, 21 settembre 2018

Agosto – settembre 2018

Finalmente è piovuto! Forse stanno arrivando altri temporali, speriamo!!! Ovviamente mi riferisco alla mia zona, la bassa friulana e al mio giardino perché probabilmente nel nord della regione sembra, non ci siano stati problemi di siccità. Per quel che mi riguarda, se dovessi elencare i lavori più importanti da svolgere in agosto e settembre, sicuramente penserei all’irrigazione, alla bagnatura in tutte le modalità possibili e a tutti quei modi che la fantasia può suggerire per proteggere le nostre piante dalla disidratazione. Nella foto: mix di Ipomee ottenute da seme, inserite nell’orto, sui paletti che sostengono i pomodori.

Trovo che i mesi estivi siano piuttosto stressanti per il giardino, oltre a ciò, quest’anno si è aggiunta anche una grandinata con chicchi grossi come susine! Dopo un primo periodo di sconforto non resta che reagire e darsi da fare, consci comunque, che per le piante da frutto e ortaggi l’annata è compromessa. Molte piante di rose hanno cominciato a seccare diversi rami a causa dei danni della grandine e delle alte temperature. Ho iniziato quanto prima, una potatura di pulizia eliminando tutto ciò che è secco o danneggiato. Questo lavoro continua tuttora, perché stanno comparendo anche i danni dovuti ai buprestiti, quest’anno  molto attivi a causa del gran caldo. Nella foto: Hibiscus coccineus ottenuto da seme, fiorisce nell’arco dello stesso anno della semina.

Naturalmente bisogna continuare a tagliare il prato per eliminare quegli sgadevoli steli di erbe che vanno a seme. E’ anche il tempo della raccolta dei semi di  piante, annuali,  biannuali o perenni che più ci interessano, perché molte vanno subito seminate, come gli hemerocallis che sono anche già germogliati. E’ pure il periodo della preparazione di salse e marmellate. Sta scadendo il momento ideale per fare gli innesti a gemma, in particolare per le rose ma si può, con il calo della temperatura, ricominciare a fare le talee. In compenso continua a fiorire Lathyrus latifolius (pisello odoroso) specie dei vecchi giardini che fiorisce a lungo coprendo gli arbusti delle rose non rifiorenti.

Stanno fiorendo le ipomee, le sternbergia ed ho visto anche fioriture di colchici autunnali, ovviamente qualche rosa in fiore c’è sempre. Eccezionali, in questi giorni sono alcuni fiori di E. Veyrat  Hermanos e Maria Leonida, rose di difficile coltivazione che amano il gran caldo.

Molto appariscente è la Solidago virga-aurea, con i suoi pennacchi giallo oro e l’altezza di un metro e settanta circa, attira lo sguardo da lontano. La trovo interessante per la sua fioritura di fine estate in un giardino un po’ grande e fuori dagli schemi.

Colpiscono anche i colori delle foglie dell’Amaranthus gangeticus “Tricolor”, impossibile non notarli, sembrano anticipare i colori ramati dell’autunno. Spero che abbiano il tempo di andare a seme perché per il prossimo anno vorrei inserire molte più piante in giardino.




Lascia un commento

Devi effettuare il Login per scrivere un commento.



Attenzione

Nuova sede per le riunioni

ORATORIO SAN FANCESCO, Contrada Garibaldi, 7

dove siamo