sabato, 29 gennaio 2011

Rosa ‘Fimbriata’ e ‘Pink Grootendorst’

Due interessanti ibridi di R. rugosa che meritano un posto in giardino per la loro rusticità e per il disegno dei fiori. Il nome di rosa rugosa deriva dalla caratteristica e fitta nervatura che attraversa le foglie rendendole ruvide al tatto.


R. rugosa 'Fimbriata'

Introdotta nel 1891, la rosa rugosa ‘Fimbriata‘ è conosciuta anche con il nome di ‘Dianthiflora‘ per i suoi fiori simili a garofani (dianthus). Può formare un arbusto che può superare i 2 m di altezza, i rami sono molto ricchi di aculei, caratteristica comune alle rugose. Si dimostra una buona rifiorente, i suoi fiori all’apertura mostrano tonalità di rosa perlaceo che svanisce nel bianco con il tempo, leggero ma ben presente un gradevole profumo.

R.rugosa 'Pink Grootendorst'

La ‘Pink Grootendorst‘, introdotta nel 1923 è una mutazione di ‘F. J. Grootendorst‘, rugosa a fiore rosso. Anche in questo caso i petali mostrano la caratteristica sfrangiatura simile alla ‘Fimbriata‘ ma sono più numerosi e il profumo è appena percettibile, di color rosa con sfumature corallo all’apertura. Rifiorente e rustica può raggiungere l’altezza di quasi 2 m.




Lascia un commento

Devi effettuare il Login per scrivere un commento.



Attenzione

Nuova sede per le riunioni

ORATORIO SAN FANCESCO, Contrada Garibaldi, 7

dove siamo