giovedì, 11 agosto 2011

Giardinieri in bicicletta

Carissimi, spero che la vostra estate stia proseguendo al meglio anche se il clima è dispettoso e non favorevole a delle buone vacanze. Certo è che il giardino non va in vacanza, pulizia e manutenzione a parte, per quel che ci riguarda ci sono gli innesti e le tale di rose che voglio propagare, la raccolta di semi, il rinvaso delle pianticelle di un anno e altro ancora come il lavoro dell’orto, così abbiamo il nostro bel da fare, Liviana ed io.
Nell’immagine il campanile di Aquileia visto dalla pista ciclabile.


Quando possiamo prendiamo le biciclette e via, grazie alle nuove piste ciclabili, ai sentieri di campagna e alle stradine bianche interpoderali si riesce a fare anche una ventina di chilometri senza problemi con il traffico ed è sempre uno scoprire qualche cosa di nuovo, qualche pianta che non si conosce ancora.
Nell’immagine il Gallium verum fotografato ai bordi di una stradina poco battuta.

Così abbiamo potuto fotografare Hibiscus trionum che si è insediato sul terreno nudo di una pista ciclabile appena realizzata e il giunco da fiore cioè Butomus umbellatus in un fosso, tutti e due poco distanti da casa.

Qualche volta raccogliamo dei semi per provare a fare piantine da inserire in giardino.
Nell’immagine i fiori di Butomus umbellatus pianta acquatica poco conosciuta.

Spesso, una volta a casa, siamo costretti a fare ricerche per dare il nome giusto alle “misteriose” piante che incontriamo nelle nostre passeggiate ciclistiche.
Nell’immagineun verbasco che ci ha colpito per la grandezza dei suoi fiori probabilmente Verbascum thapsus.

Così ci è capitato di raccogliere i semi di Nicandra phisalodes dagli splendidi fiori azzurri ed ora ci stà fiorendo senza problemi in giardino. Interessanti sono anche le capsule costolute dei suoi semi, simili a lanterne.

Questo è più o meno quello che riusciamo a fare in questo momento, se c’è qualcuno che ha delle avventure estivo-giardinesche da raccontare si faccia avanti.
Nella foto si può ammirare uno scorcio del ponte ciclabile lambito dalle acque del fiume Terzo.




1 Commento

  • Valeria says:

    dom14ago2011

    Valeria

    domenica, 14 agosto 2011

    |

    Belli i fiori selvatici…. se avete semi in più del bellissimo Nicandra phisalodes, che immagino per terreni secchi, li disseminerei volentieri a San Vito e dai cavalli – e anche del Verbascum che mi nasceva spontaneo in giardino, ora sono anni che non ne vedo ne in giardino ne nella zona di San Vito – sarebbe interessante fare opera di “ripopolamento” fiorifero


Lascia un commento

Devi effettuare il Login per scrivere un commento.



Attenzione

Nuova sede per le riunioni

ORATORIO SAN FANCESCO, Contrada Garibaldi, 7

dove siamo