lunedì, 27 giugno 2011

Il giardino di Annamaria

La strada, molto frequentata, è a pochi passi eppure i rumori arrivano ovattati, filtrati da una fitta siepe, così il giardino di Annamaria è confortevole per chi vi entra. Disposto su piani diversi, tutti gli spazi sono sfruttati con un’ampia gamma di piante per poter disporre di fioriture che si alternano, come colori che cambiano nel tempo sullo stesso quadro.

Sicuramente i giardinieri sono un pò artisti, un pò pittori, quando pensano all’evoluzione del loro giardino e Annamaria, artista lo è sicuramente, ed ecco che in punti particolari, associate a degli arbusti o con qualche sfondo di foglie lucide, prendono vita le sue creazioni artistiche, statue in vari atteggiamenti, busti con visi dalle espressioni diverse dettate forse dal momento emotivo attraversato dalla loro creatrice.
Queste presenze si mescolano con le piante in modo tale da  divenire un tutt’uno con il giardino quasi fossero espressioni dello stesso, facendo di questo luogo un sito con un atmosfera particolare.
Non è di grande estensione ma ha anche un piccolo laghetto ed un sentiero che porta alle zone più alte del giardino ricche di arbusti diversi tra cui rose ed ortensie.
Nell’area più spaziosa si innalza un gazebo la cui ombra è garantita da tre piante di glicine, un posto ideale per soffermarsi con i famigliari o con degli amici magari per parlare di giardinaggio.



Lascia un commento

Devi effettuare il Login per scrivere un commento.



Attenzione

Nuova sede per le riunioni

ORATORIO SAN FANCESCO, Contrada Garibaldi, 7

dove siamo