sabato, 18 giugno 2011

L’amica coccinella

Coccinella adulta

La coccinella è sicuramente l’insetto più conosciuto dai giardinieri ma anche dalle persone che non si interessano di giardinaggio perchè spesso è considerata portafortuna. Appartiene al grande gruppo dei coleotteri e i suoi colori molto vivi attirano l’attenzione ma è anche un segnale di pericolo verso gli animali che con essa vorrebbero cibarsi. Sicuramente è un insetto importante perchè è un grande predatore specialmente di afidi ma anche di  altri piccoli insetti e delle loro uova. L’immagine mostra la classica coccinella europea riconoscibile per i sette punti neri sulle elitre rosso vivo chiamata coccinella septepunctata.


uova di coccinella su foglia di melo
È importante imparare a riconoscere le uova delle coccinelle che vengono deposte sulle piante solo in presenza di afidi che serviranno come nutrimento delle larve neonate.


larve di coccinella appena nate
Le giovani larve appena sgusciate traggono le prime energie dai resti delle uova, sembra che alcune di queste non siano fertili proprio per servire come cibo per le future coccinelle.


larva di coccinella a caccia
Le larve di coccinella sono molto dinamiche e sempre a caccia di afidi, acari, psille e le loro uova. Nell’immagine si vede la larva della coccinella septepunctata.


coccinelle septepunctate al "pascolo"
Le larve della coccinella possono eliminare oltre 200 afidi in un solo giorno, nell’immagine sembrano due draghi in miniatura.


adulto e larva
al lavoro

È stato osservato che un adulto di coccinella può predare 270 afidi al giorno, molti di più della stessa larva.


larva di harmonia axyridis (coccinella asiatica)
Le coccinelle sono divise in diverse sottofamiglie e tribù che comprendono 360 generi.


larva di harmonia al terzo stadio
Si tratta di una specie di coccinella di origine asiatica comparsa recentemente da noi. L’adulto è leggermente più grande della coccinella europea ed è più agressivo, le prede sono le stesse ma in caso di necessità diventano cannibali.


pupa di harmonia axyridis
Nella fase di trasformazione le larve delle coccinelle si fissano ad un supporto e dopo un periodo di immobilità dalla pupa esce l’insetto adulto. Le harmonia si differenziano dalle coccinelle a sette punti, oltre che per la taglia, anche per le colorazioni multicolori.

Per chi volesse saperne di più

Pericolo giallo: Harmonia axyridis, la coccinella cinese cannibale che guasta il vino | L'orologiaio miope




4 Commenti

  • Romeo scrive:

    gio23giu2011

    Romeo

    giovedì, 23 giugno 2011

    |

    A proposito della coccinella e della sua agressività, oggi ho voluto fare un esperimento. Si dà il caso che dei carciofi, che ho nel “giardino sperimentale”, siano invasi da afidi neri accuditi dalle solite formiche. Mi è venuto in mente di recuperare, tra le rose, una di quelle coccinelle asiatiche, di cui si parla ultimamente, per osservare il suo comportamento in diretta. Secondo voi cosa potrebbe essere successo?
    A-la coccinella ha aggredito tutto quello che si trovava di fronte, anche le formiche.
    B-indifferente a tutto ha cominciato a mangiare gli afidi.
    C-ha deposto le uova.
    D-se altro indicare che cosa.

  • Valeria scrive:

    ven1lug2011

    Valeria

    venerdì, 1 luglio 2011

    |

    Come ogni buon guerriero, prima di partire per la guerra bisogna avere la pancia piena, quindi secondo me è il punto B quello giusto, poi il punto A ed infine il punto C

  • Osvaldo scrive:

    ven1lug2011

    Osvaldo

    venerdì, 1 luglio 2011

    |

    Secondo me ha cominciato a deporre le uova quindi C.

  • Romeo scrive:

    mer20lug2011

    Romeo

    mercoledì, 20 luglio 2011

    |

    Con mia grande sorpresa la coccinella non ha fatto niente di quello che c’è scritto sopra perchè è stata aggredita con grande grinta dalle formiche presenti. Sicuramente il simpatico coleottero è stato visto come una minaccia per il gregge degli afidi e le formiche le si sono scagliate contro in gruppo, tanto che in brevissimo tempo la coccinella si è lasciata cadere a terra per sfuggire all’attacco delle formidabili tenaglie delle formiche dimostrando un lato debole che non conoscevo.


Lascia un commento

Devi effettuare il Login per scrivere un commento.



Attenzione

Nuova sede per le riunioni

ORATORIO SAN FANCESCO, Contrada Garibaldi, 7

dove siamo